Rosario Didonna, il “ristoattore” che con il suo “U’Vulèsce” porta in tavola la qualità

Rosario Didonna è il titolare del ristorante “U’ Vulèsce” di Cerignola, un gradevole locale dove si serve cibo di qualità, e, soprattutto, pur essendo in una città non di mare, è possibile mangiare ottimo pesce fresco che lui acquista giornalmente. Ma, a parte l’ottima cucina del suo ristorante, la caratteristica che rende Rosario un ristoratore unico nel suo genere, è quella di essere anche un bravo attore che porta la sua verve, le sue capacità artistiche persino nell’attività giornaliera di promozione dei prodotti che serve a tavola. Più che ristoratore, Rosario Didonna sarebbe da definire “ristoattore”.

Ci conosciamo da tanti anni, siamo amici e apprezzo tantissimo il suo modo di lavorare, spensierato, sempre con il sorriso sulla bocca, ma comunque molto professionale. “U Vulesce” – che in dialetto cerignolese significa “la voglia” – è, infatti, uno dei migliori ristoranti della Daunia, un vero punto di riferimento per gli amanti del buon mangiare e anche del buon bere.

La cucina che Rosario propone nella sua piccola osteria, solo 13 tavoli per circa 37 posti, è alquanto varia ed è molto attenta alla stagionalità dei prodotti, il pesce è sempre freschissimo, rigorosamente di cattura e mai d’allevamento, perché ogni giorno lo acquista in gran quantità da alcuni pescatori di Manfredonia. “Ogni giorno lo finisco tutto – mi dice Rosario – la gente lo sa, vede i miei video promozionali e poi ho tanti clienti affezionatissimi oltre ai turisti, in quanto lavoriamo molto anche grazie a Lonely Planet”.

Non era così all’inizio, quando nel 2001 decise di affiancare alla storica salumeria di famiglia il suo ristorantino. “All’epoca non avevo una lira – racconta – e per guadagnarmi da vivere facevo l’animatore nei villaggi turistici. Fu così che, in uno di questi villaggi, fui apprezzato dalla cabarettista romana Valentina Persia, e lei mi convinse a partecipare al noto programma televisivo La sai l’ultima? con Gigi Sabani. Risultai vincitore e vinsi il premio in gettoni d’oro, che, onestamente, mi dette una bella boccata d’ossigeno”. Così l’attore si trasformò in ristoratore, anche se, grazie al successo ottenuto, per tre anni circa veniva chiamato per fare serate di cabaret.

Ora, però, non ne ha il tempo essendosi dedicato totalmente all’attività ristorativa, ma, non dimenticando la sua passione per il teatro, Rosario ha messo la sua verve al servizio della promozione del suo locale e, quasi giornalmente, invia ai suoi clienti esilaranti video di pochi secondi con i quali promuove la cucina e i prodotti del giorno. In queste brevi clip cattura l’attenzione esibendo il pescato appena acquistato, che ama promuovere chiamandolo nei modi più disparati.

Ecco che i gamberi diventano caramelle per la tosse, gli allievi integratori per la flora batterica, i ricci sono antibiotici, le aragoste vengono utilizzate come se fossero cordless e i grandi tonni sono alici di montagna che grazie all’aria salubre crescono a dismisura. Poi ci sono i dentici che lui prende dalla coda e solleva facendo notare quanto sono freschi e rigidi – esclama Rosario maliziosamente – come voi appena svegli.

Ogni video si chiude con una frase simpaticamente minacciosa: “Siamo aperti a pranzo e a cena, se non venite so’ fatte vustre (sono fatti vostri)”. Insomma, una sorta di “Fiorello” di Puglia, anzi come dice lui con l’aria scanzonata che lo contraddistingue, un “Fiorone”!

Ma, a parte i divertenti video di Rosario, “U’ Vulèsce” è davvero un luogo dove si sta bene e si mangia bene. Non solo pesce, ma anche ottima carne, soprattutto tagli cosiddetti minori e molto più succosi e saporiti come guancia, diaframma e punta di petto sapientemente preparate dallo staff di cucina la cui supervisione è affidata a mamma Giuseppina. La cantina può vantare oltre 500 referenze tra champagne, vini naturali e biodinamici ma anche convenzionali, mentre della salumeria strettamente collegata, nella quale è possibile acquistare prodotti di ottima qualità e anche delle vere chicche, se ne occupa il fratello Pierluigi.

Insomma, tutto in famiglia!

Gallery

ADV

Leggi anche:

Menu