“Vini Selvaggi”, arriva in Puglia la manifestazione dedicata ai vini naturali

L’attenzione catalizzata dai vini naturali non è un fenomeno momentaneo o un trend di stagione è una richiesta consapevole fatta da una parte sempre più numerosa di consumatori. Il successo ottenuto dai vini naturali ha coinvolto anche la Puglia, che dal 12 al 14 novembre 2022, ospiterà “Vini Selvaggi”,  la kermesse che riunisce le migliori esperienze di questo settore. Vini Selvaggi per la sua edizione autunnale si sposta dalla Capitale, che ne aveva ospitato i primi due appuntamenti, a Sannicandro di Bari. Con il patrocinio del comune pugliese, che ha messo a disposizione la splendida cornice del Castello Normanno-Svevo, si riuniranno oltre 60 cantine provenienti da tutta Europa, per presentare le loro etichette indipendenti. 

Tanta Italia, ma anche Spagna, Francia, Germania, Slovenia, Polonia con oltre 800 vini in degustazione per apprezzare l’evoluzione che sta vivendo il mondo dei vini naturali e non solo. Saranno infatti presenti anche produttori di sidri, birre, vermouth, amari, gin, tutti accomunati dall’attenzione per una produzione priva di additivi e il più naturale possibile. All’interno della manifestazione saranno inoltre ospiti i principali produttori di olio extravergine, che è la punta di diamante della produzione agricola del territorio di Sannicandro, caseifici pugliesi con i loro formaggi e ristoratori pugliesi che proporranno un menù di prodotti locali. Un grande evento rivolto agli operatori del settore ma anche a tutti coloro che vogliono allargare le proprie conoscenze sul mondo del vino.

Vini Selvaggi nasce dall’idea di un gruppo di professionisti con esperienze e background nel mondo del vino, comunicazione e organizzazione di eventi, arte e cultura, che ha pensato di dar vita a una manifestazione che fosse un punto di raccordo tra giovani leve e produttori affermati, dedicata sia agli addetti ai lavori che agli appassionati. Un’occasione per i produttori di incontrare gli operatori del mondo della ristorazione, importatori, distributori e agenti di commercio, che hanno scelto di scommettere sui valori di un’agricoltura pulita e una vinificazione a basso intervento. Abbiamo chiesto loro come mai il cambio di location da Roma a Sannicandro di Bari e quanto interesse riscuotono i vini naturali in Puglia.

“Vini Selvaggi è una manifestazione fieristica che attrae un pubblico internazionale, per questa edizione a Sannicandro di Bari attendiamo infatti visitatori dal Regno Unito, Spagna, Olanda, Polonia, Georgia, Francia, Portogallo, Belgio, Slovenia, Ungheria, Stati Uniti e tutta Italia. La Puglia ha visto un incremento sostanziale delle sue preferenze presso i viaggiatori “enogastronomici”, buongustai ed attenti al buon bere, e quindi ci siamo detti: perché non organizzare qui la fiera in un momento tradizionalmente scarico di turisti ma comunque appetibile per i viaggiatori enogastronomici? Cercavamo una location in Puglia che fosse semplice da raggiungere con i trasporti pubblici, non distante da treni nazionali e in prossimità dell’efficiente aeroporto di Bari. Il Castello di Sannicandro è risultata la soluzione perfetta, grazie anche ad una perfetta sintonia con le istituzioni locali che hanno offerto il sostegno al progetto con il patrocinio del Comune. Inoltre, l’attenzione verso questa tipologia di vini artigianali a basso intervento è testimoniata anche dalla presenza di tantissimi nuovi locali di tendenza che propongono questa tipologia di vini, da Bari e Lecce fino a tante belle realtà in provincia”. 

IL PROGRAMMA

Nelle giornate di domenica 13 e lunedì 14 novembre sarà possibile degustare tutti i prodotti presenti, semplicemente acquistando il ticket di ingresso, che dà inoltre diritto a un calice serigrafato con il logo di Vini Selvaggi. Nella giornata di sabato 12 è previsto un evento di apertura dedicato alle Enoteche di Vini Naturali che operano da Nord a Sud, con una grande mescita in cui sarà possibile assaggiare oltre 100 etichette, selezionate dagli osti più eclettici del vino naturale.

Nella stessa serata di sabato, sarà inoltre possibile partecipare alle proiezioni di due lungometraggi dedicati al vino naturale: “Call It Amber”, che racconta la nascita degli orange wine e verrà presentato da Valter Kramar del ristorante stellato Hisa Franko in Slovenia, e “Pre-British”, film sulla storia del vino di Marsala, alla cui proiezione saranno presenti il regista Andrea Mignolo e alcuni dei vignaioli protagonisti. Da non perdere la presentazione del progetto “School of Natural Wine” di Fabio Bartolomei e Carlos Rodriguez Santamarca, il primo corso sulla viticoltura e vinificazione naturale.

Durante l’evento si potrà prendere parte a degustazioni guidate, condotte da ospiti internazionali come l’influencer Marcel DeCocq. Non mancheranno gli assaggi della gastronomia locale e l’intrattenimento musicale con ospiti internazionali del calibro di Alessandro Adriani, compositore e dj di musica elettronica di fama mondiale che vanta nella sua carriera una residenza di cinque anni a Berlino presso il celebre Berghain, il club più famoso del mondo.

I biglietti per Vini Selvaggi sono disponibili al link: www.viniselvaggi.com

Early Bird Ticket

€ 45 per i 3 giorni

€ 35 ingresso per sabato 12 e domenica 13

€ 25 ingresso giornaliero

Ingresso ridotto per gli operatori.

 

Gallery

ADV

Leggi anche:

Menu