Vetrère, punta sul Minutolo grazie all’energia delle sue produttrici

Da Vetrère il sole non si nasconde mai. La campagna indorata è parte di un paesaggio unico, quello di Grottaglie, dove la vite è curata con alta finezza. Un po’ di vento che spira dal vicino Golfo di Taranto accarezza le uve anche nei momenti più caldi e aiuta la pianta a crescere sana arricchendo i suoi frutti, mentre il cielo di un azzurro che sembra dipinto dalla mano di un’artista, è lo stesso che ha visto vivere lo svolgersi dei momenti più importanti della Magna Grecia.

Trovo rifugio nei vini di Annamaria e Francesca Bruni due sorelle tanto energiche quanto di classe che hanno saputo trasmettere ai propri figli l’amore per il vino di qualità. Da un’antica tradizione produttiva di famiglia hanno preso il meglio e dalla loro passione la voglia di lanciarsi tenacemente sulla vinificazione del grande Minutolo, un’uva bianca pregiata in terra di rossi importanti.

Per coccolarla una cantina costruita in tufo dell’800, dove si vinifica con tecnologia moderna ed energie rinnovabili e si conservano ottimamente i vini nelle antiche vasche interrate, che permettono nei momenti più torridi dell’anno un perfetto affinamento delle bottiglie.

Se andaste in visita in azienda in questo periodo potreste essere fortunati, se il vento del mare non gli farà spiccare il volo potreste incontrare la cinciallegra, l’uccellino che con il suo bel canto e i suoi colori vivaci popola questa terre meravigliosa.

Cré VETRERE

Minutolo 100% – € 12

Quando si volteggia il calice il Minutolo detona con i suoi aromi inconfondibili, e dopo adeguato invecchiamento pare che questi accrescano per complessità e profondità. Ebbene sì, in fondo accanirsi col bere un vino bianco di qualità entro un anno dalla sua uscita mi sembra cosa démodé per un vero appassionato, dunque vi consiglio di acquistarne in quantità e dimenticarvi qualche bottiglia in cantina, mi ringrazierete!

Splende di color paglierino con intarsi d’oro. Il naso è sensazionale, con note di pomacee e frutta esotica matura, pesca e caramella agli agrumi, nel dolce abbraccio del miele, dei fiori gialli, del profumo di erbe officinali. La bocca è coinvolgente: persuade con vivace freschezza, contrappunto morbido e ritmato allungo sapido e minerale.

Un bianco che non teme gli accostamenti più disparati, dal pollo tandoori alle triglie al pomodoro il godimento è assicurato!

https://www.vetrere.com/

Home

Instagram @lugrippo    

 

 

Gallery

ADV

Leggi anche:

Menu