Le cime di rapa, il piatto pugliese delle feste

Se c’è qualcosa che qui in Puglia non può proprio mancare sulle tavole durante le festività natalizie sono le cime di rapa. Si parte il 7 Dicembre, Vigilia dell’Immacolata, con la preparazione dei panzerotti e delle rape, che devono essere sia lesse che stufate, per poi chiudere le festività natalizie con l’Epifania altra giornata in cui i panzerotti o i calzoni ripieni (che da noi qui a Bari sono delle pizze chiuse) non possono mancare.
Di mezzo però come potete immaginare ci sono tantissimi altri pranzi e cene e le rape le troviamo in tantissime preparazioni ed abbinamenti. Il flan di cime di rapa e stracciatella al forno con pane croccante ne è un esempio ed oggi lo porto in tavola con un altro alimento tipico della nostra Puglia, ovvero la stracciatella.
Allora vista la facilità di esecuzione direi che potete anche iniziare a segnare gli ingredienti così da procedere con la preparazione.

 

Flan di cime di rapa e stracciatella al forno con pane croccante

Ingredienti:

450 gr di cime di rapa lessate
1 spicchio d’aglio
2 uova
50 gr di stracciatella
100 gr di panna della stessa stracciatella
1 acciuga sotto sale pulita e spinata
olio extra vergine q.b.
peperoncino q.b.
sale

Preparazione:

Puliamo le cime di rapa, laviamole bene sotto l’acqua corrente, mettiamo una pentola capiente sul fuoco con acqua e sale. Non appena bolle aggiungiamo le cime di rapa e le facciamo cuocere pochissimi minuti (le sbianchiamo). A questo punto le togliamo dall’acqua e le passiamo in padella con un fondo di olio, uno spicchio di aglio e l’acciuga.
Uniamo il peperoncino e le lasciamo cuocere bene fino a quando non risulteranno più asciutte. Le facciamo raffreddare e le mettiamo in ciotola con le uova, la stracciatella, la sua panna ed un pizzico di sale. Frulliamo con un frullatore ad immersione per pochi minuti. (Se invece preferite un effetto più liscio e setoso vi consiglio di prolungare l’ utilizzo del frullatore). A questo punto versiamo in un composto di alluminio oppure in silicone (come ho fatto io) ed inforniamo in forno già caldo a 160 gradi cuocendoli a bagnomaria per circa 40 minuti.
Non appena cotti e tiepidi li sformiamo e distribuiamo la restante parte di stracciatella sopra ogni porzione. Nel frattempo scaldiamo delle fette piccolissime di pane e le adagiamo acanto ad ogni flan.

 

 

Gallery
Menu